lettera ad un amica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

lettera ad un amica

Messaggio  Admin il Sab Ott 17, 2009 2:08 pm

Cara amica mia,

ormai ci conosciamo da tempo, quasi quattro anni, siamo abbastanza amiche, ma ancora ho l’impressione di non sapere qualcosa di te, qualcosa di importante. Sarò breve, ma spero di riuscire a comunicarti ciò che è in mia intenzione.

Ho deciso di scriverti, ma non credo te le invierò questa lettera, oppure si… ancora devo decidere, ma sappi che lo faccio per lasciarti una testimonianza, per dirti nel modo che preferisco che ti voglio bene, e che puoi contare su di me, come amica. A volte ti comporti in modo strano, parli da sola, ti crei degli amici immaginari, non riesco a capire perché lo fai, ci sono tante persone che ti vogliono bene, eppure ti rifugi in quel mondo fantastico, dove tutto è più bello e sorridente, ma pur sempre un mondo inesistente. Anche a me a volte capita, sai…

A volte però ti vedo triste, sola in un angolino, e piangi. Non ho mai ben capito i motivi dei tuoi improvvisi attacchi di malumore, di malinconia, ma non sei sola al mondo, nessuno è solo, più che altro è cieco, non riesce a vedere le persone che gli sono attorno e che gli dimostrano il loro affetto. Non riesce a percepire i sentimenti che gli sono rivolti, fino a che, un giorno apre gli occhi, e vede che non è affatto solo al mondo. Si, è così.

Altre volte invece, riesci a contagiare tutti con la tua allegria, la tua gioia di vivere, come se ogni giorno fosse l’ultimo. Il tuo sorriso, le tue uscite che facevano ridere persino gli inservienti in colonia, le tue filastrocche e le tue canzoncine. La tua bravura a diventare amica di tutti...

I pasticci che combinavi, ma che poi si concludevano sempre con un sorriso!

Prima di conoscerti consideravo quelli come te, con un handicap, inferiori, ero superficiale, non riuscivo a vedere oltre, perché, in fondo, le persone sono come le cipolle: hanno tanti strati, ma è quello più in profondità il migliore: l’anima. Ora, ho imparato a non giudicare dall’aspetto esteriore, e se a volte mi capita di farlo, poi mi pento, perché la vera bellezza sta negli occhi di chi guarda. Quindi, ti ringrazio immensamente per avermi aperto gli occhi, e il cuore, per avermi fatto capire, che ogni momento vissuto è prezioso, e che non tutte le lacrime sono un male.

La vita è troppo importante per abbandonarla nelle mani del destino, perché una mattina potremo svegliarci, e renderci conto che oltre a noi, ci sono altre persone, le quali è importante conoscere, e bisogna senza meno capire, o almeno percepire, quello che si prova ad essere emarginati dal resto del mondo, solo per un difetto, piccolo o grande che sia, e quella mattina, potrebbe essere anche troppo tardi.

Quindi, io ti ringrazio, ti ringrazio di tutto e per tutto quello che hai fatto per me, anche se non te ne sei resa conto.

Vorrei ancora dirti tante cose, ma non riesco a trovare le parole, com’è che dicevano in Stand by me? << Le cose più importanti sono le più difficili da dire perché le parole le rimpiccioliscono>>.

Con questo ti saluto, e spero che questa lettera ti rimarrà nel cuore, e che soprattutto spero che ti ricorderai sempre di me, perché io lo farò, non credo che riuscirò mai a dimenticarti.

sunny

Admin
Admin

Messaggi: 19
Data d'iscrizione: 17.10.09
Età: 51
Località: latina

Vedere il profilo dell'utente http://delfinoblu.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum